Intersettoriali, interdisciplinari e internazionali.

Così Giuseppe Novelli, Rettore dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, immagina i giovani laureati di oggi.

A pochi giorni dalla pubblicazione della classifica Censis delle migliori Università italiane, ci chiediamo
cosa fare per essere deputata la migliore? Quali criteri, chi giudica gli Atenei italiani?

Bisogna cambiare, “svecchiarsi”, aprirsi alle novità. Condivisibile! Ma come agire?

Rivedere completamente i piani didattici” dichiara Novelli a Italia Oggi.
Per farlo bisognerebbe però partire proprio dalle esigenze espresse e latenti dei consumatori diretti, in questo caso i giovani studenti.

Sempre Novelli dichiara che l’Università dovrebbe “..  puntare alla qualità delle conoscenze e competenze specialistiche – specific skills – in modo da renderli intersettoriali, interdisciplinari e internazionali. Perché è probabile che domani, una volta laureati, gli attuali studenti andranno a svolgere un lavoro che oggi neanche esiste”.

Ma quali specific skills? E soprattutto, come fanno ad essere le competenze specifiche anche intersettoriali? Il mondo del lavoro è sicuramente in continua evoluzione e l’Università deve adeguarsi.

La sensazione è che dall’orientamento universitario ai Giovani Neodiplomati si debba passare ad una fase di orientamento e riorganizzazione delle Università tradizionali.


Giovani, Università e Lavoro


Il laureato di oggi deve sicuramente avere competenze settoriali, per poter essere protagonista in un mercato altamente competitivo e globalizzato, che richiede competenze sempre più specifiche, al pari di una tecnologia che diventa sempre più tascabile.

Cosa cercano in realtà i ragazzi in un’Università?

“La garanzia di percorsi che li accompagnino nella difficile transizione dalla fase di formazione a quella di entrata nel mondo del lavoro” –  Alessandro Bianchi, Rettore dell’Università telematica Pegaso interviene su Italia Oggi.

Il  mondo accademico attuale ha dunque necessità di cambiare rendendo più pratici i collegamenti con le aziende: questi oggi sono sicuramente maggiori rispetto a ieri, ma avvengono per lo più in termini formali.


I-University: Intelligente, Indipendente, Interattiva.


Danilo Iervolino, Presidente UniPegaso, già dal 2006, UniPegaso_la_migliore_università_telematicaprevedeva l’importanza di disegnare l’offerta formativa partendo proprio dai suoi Studenti.

Oggi i 70.000 Studenti collocano l’Unipegaso tra le prima I-University in Italia. I suoi caratteri…

Intelligente, perché in continua evoluzione, pronta ad adeguarsi alle esigenze del mercato: giovani studenti inoccupati ma anche professionisti desiderosi di riqualificare le proprie competenze.

Indipendente, non piegata a logiche di mercato e/o dogmi universitari tipici degli Atenei tradizionali.

Interattiva, sempre, nel rapporto con il Discente e con il mercato del lavoro.

Come dichiara Iervolino a Panorama, l’università telematica può e deve essere considerata un valore aggiunto, grazie al suo metodo più democratico, inclusivo e innovativo.

UniPegaso ha dunque già risposto e alla necessità di cambiamento del mondo accademico di oggi e continua a farlo attraverso le più moderne metologie di e-learning, la diffusione del life long learning, la sua continua capacità di evolversi e comunicare con i suoi protagonisti: gli studenti.


Partono i nuovi corsi Mercatorum.


In questo quadro di continua evoluzione Iervolino acquisisce il 60% dell’Universitas Mercatorum, al fine di consolidare il rapporto Università-Imprese proprio partendo dall’Ateneo delle Camere di Commercio.

L’offerta formativa si arricchisce dunque di 8 nuovi corsi di laurea durante i quali seguiranno stage e laboratori d’ impresa:

  • Gestione d’impresa
  • Ingegneria gestionale
  • Ingegneria informatica
  • Scienze del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche
  • Scienze giuridiche
  • Management
  • Psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Ma le novità del nuovo anno accademico non si fermano qui. Nasce Class Accademy: Master e Corsi di perfezionamento nati dalla partnership tra Class Editori e UniPegaso che si propongono di essere il punto di riferimento nel panorama della formazione continua.

Le aree oggetto dei corsi: Economia, Finanza e Gestione Aziendale, Fashion, Internazionale, Sport, Diritto, Marketing e Comunicazione, Sanità, Pubblica Amministrazione, Scuola, Turismo.


 

D.R. Bianchi, Social Media Manager c/o la Startup innovativa e Web Agency Urban Labs.
Azienda? Professionista? Affidati a noi per il Tuo Brand, contattaci ora